regione piemonteCittà di IvreaComune di Montalto DoraComune di BanchetteComune di Colleretto GiacosaComune di BollengoComune di San Giorgio CanaveseIl Contato del Canavese

20 Novembre 2017 ore 20.45

Teatro Giacosa, Ivrea

Giancarlo Fares

Le Bal

L’Italia balla dal 1940 al 2001

uno spettacolo di Giancarlo Fares
con Sara Valerio, Alessandra Allegrini, Riccardo Averaimo, Alberta Cipriani, Vittoria Galli, Alice Iacono, Matteo Lucchini, Francesco Matroianni, Davide Mattei, Matteo Milani, Pierfrancesco Perrucci, Maya Quattrini, Michele Savoia, Patrizia Scilla, Viviana Simone
regia Jean-Claude Penchenat
coreografie Ilaria Amaldi
scenografie Marco Lauria
costumi Francesca Grossi
disegno luci Luca Barbati
sound designer Giovanni Grasso
L’ISOLA TROVATA – VIOLA PRODUZIONI

Le Bal è una lunga storia racchiusa tra due momenti drammatici - lo scoppio della guerra e il crollo delle torri gemelle - ma arricchita da tanti sapori diversi.
Sulla scena c’è un campionario colorato e stravagante di tipologie umane, personaggi volutamente caricati, sopra le righe, stereotipati (il seduttore, l’imbranato, la donna fatale, ecc). Si formano le coppie, si aprono le danze. La balera che accoglie i protagonisti inizia a trasformarsi per raccontare la storia d’Italia in un sorta di viaggio nel tempo a passi di danza. Le Bal è una rievocazione a tutto tondo, non solo di episodi storici ma anche di mode e costumi. Epoca dopo epoca, mentre i costumi cambiano anche la musica si trasforma. Ne esce così lo spaccato di un’umanità variegata ma comune. Piccole storie che vanno a intrecciarsi con la grande Storia, quella di una nazione che in sessant’anni ha attraversato momenti bui e rinascite, drammi e gioie. Perché in fondo il vero protagonista della Storia è l’essere umano.
Lo spettacolo è un felice intreccio di divertimento e tocchi di poesia nonché una riflessione nostalgica e malinconica sul passato, un viaggio alla ricerca del tempo perduto, come sottolineano le note struggenti di Battiato che chiudono le due ore di spettacolo. “Di voi che resta? Antichi amori, giorni di festa, teneri ardori, solo una mesta foto ingiallita fra le mie dita. (…) Solo un motivo risento ancora d’un fuggitivo disco d’allora e a un luogo penso dove non so se tornerò”.

 

 

Sito web realizzato da Basedue in collaborazione con Grafiche Bolognino Ivrea